Vettel comanda le libere ad Abu Dhabi Dice Massa: ” Sul giro secco poco competitivi “

Da Omnicorse i commenti alla prima giornata di prove ad Abu Dhabi. Vettel comanda, Alonso settimo a otto decimi.

Fernando Alonso: “Quello appena concluso è stato un venerdì come tanti altri, in cui abbiamo svolto tutto quanto era in programma. La sessione del mattino è stata dedicata al confronto di diverse soluzioni aerodinamiche, mentre nel pomeriggio ci siamo concentrati sulle gomme. Tra il primo e il secondo turno di prove, la pista è cambiata molto come del resto era prevedibile, perché qui non si disputano molte gare durante il fine settimana: all’inizio l’abbiamo trovata molto sporca ma poi è notevolmente migliorata e domani sarà sicuramente in condizioni ancora migliori”.

Felipe Massa: “Abbiamo fatto tutto quello che era nel nostro programma di lavoro, il che è sempre positivo, sia nella prima che nella seconda sessione di prove libere. Abbiamo provato le gomme, secondo il consueto schema – prima con poca benzina poi con tanta – per metterne alla prova la durata. Per quello che abbiamo potuto vedere, sulla distanza siamo abbastanza competitivi mentre lo siamo meno sul giro secco. Certo, essere un po’ più veloci sarebbe meglio ma vedremo quale sarà la situazione quando conta veramente, vale a dire domani pomeriggio in qualifica”.

Pat Fry: “Stiamo spingendo al massimo per cercare di portare in pista ad ogni gara delle nuove soluzioni. Alcune di quelle introdotte per questa gara sembrano essere positive, ma dobbiamo valutarne bene il rendimento e poi decidere quali utilizzare in qualifica e in gara. Il long run fatto da Felipe non sembra male, ma è chiaro che dobbiamo migliorare la prestazione sul giro secco se vogliamo partire nelle prime file della griglia”.

Il direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery, ha commentato: “Da quello che abbiamo potuto osservare sinora la differenza di prestazioni tra le due mescole si attesta intorno ai 0,4 e 0,8 secondi, che è stato l’improvement che Vettel ha ottenuto passando dalla media alla soft. La durata è ottima per entrambe le soluzioni, con basso degrado. Questo potrebbe spingere alcuni Team a tentare una strategia ad una sola sosta, sebbene qui lo scorso anno Hamilton vinse con una strategia a due pit stop”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.