Tre settimane di stop per Curci, infermeria piena Antonsson: “L’unica medicina è il lavoro”

Sgarzi e Isaya - Pugilato
Calendario di sportive, 10 € di solidarietà
20 novembre 2012
piccinini
Idea Volley, sabato arriva
la Duck Farm della Piccinini
Iniziativa “Compri uno, guardi due”
21 novembre 2012
Gianluca Curci

E’ meno grave del previsto l’infortunio muscolare che ha costretto al forfait domenica scorsa Gianluca Curci. Il numero uno rossoblù ha infatti riportato una lesione di primo grado del retto femorale destro, con i tempi di recupero stimati in circa tre settimane. Curci salterà quindi le gare contro Sampdoria, Atalanta e Lazio e potrebbe (c0ndizionale d’obbligo) tornare disponibile il 16 dicembre per la gara contro il Napoli: match che tra l’altro segnerà anche il rientro di Daniele Portanova dalla squalifica.

Curci a parte, l’infermeria rossoblù è tutt’altro che vuota. Taider è stato sottoposto ad intervento di stabilizzazione chirurgica della frattura dello scafoide della mano sinistra presso il Centro di chirurgia della mano” di Modena: ora alcuni giorni di convalescenza e poi Taider riprenderà gradualmente gli allenamenti con l’ausilio di un tutore preparato su misura.  Terapie e differenziato per Morleo a causa dei postumi della contusione al ginocchio rimediata domenica contro il Palermo in occasione del contatto che poi è costato l’espulsione a Labrin. Seduta differenziata e terapie anche per Pazienza, che ha accusato un guaio muscolare durante il riscaldamento di domenica scorsa. Paponi ha interrotto l’allenamento a causa di un risentimento muscolare che verrà valutato nei prossimi giorni: ennesimo infortunio muscolare di un elenco ormai lunghissimo. Alla seduta di oggi non ha preso parte Marco Motta, in permesso per partecipare a una partita commemorativa in onore di Piermario Morosini, all’oratorio Monterosso di Bergamo. Consuete terapie per Acquafresca e Natali.

ANTONSSON – “Le partite precedenti – ha detto oggi Mikael Antonsson – sono state un misto di errori personali e, soprattutto, molta sfortuna. Ogni volta rivediamo gli errori in video, e ripesandoci fa arrabbiare: per tutta la partita non rischiamo mai, poi al minimo errore subiamo gol. Però la difesa è solida e lo abbiamo sempre saputo nonostante queste situazioni. Abbiamo sempre cercato di migliorare e l’unica medicina per continuare a fare bene è lavorare  sul campo e metterci ancora più attenzione. Nell’ultima partita in particolare si è visto che non abbiamo rischiato nulla, non abbiamo commesso errori e non abbiamo subito gol. Come giocheremo quando tornerà Portanova? Sono sicuro che il mister ci starà già pensando. Con il suo rientro saremo quattro difensori centrali, e questo è un bene perché così la competizione crescerà ancora di più e si alzerà la qualità della difesa. Tutti conosciamo l’importanza di Portanova, è un giocatore che è bene sia in campo: poi l’assetto della difesa sarà Pioli a deciderlo. Ho visto il derby di Genova, ed è stata una bella atmosfera, e ho avuto modo di sentire Granqvist, mio connazionale, che mi ha raccontato l’attesa che c’era per questa partita. La Sampdoria è una buonissima squadra, con un centrocampo molto forte. Dovremo dare il massimo e da oggi cominceremo a lavorare per preparare la partita: sono sicuro che il mister ha preparato i video per farceli studiare al meglio e per farci presentare pronti per prendere i tre punti anche domenica”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.