Tavano: “Il Bologna tratta un portiere
Riverola? Potrebbe andare a Modena
ma Portanova vuole che resti qui “

Marti Riverola

Intervista di Ugo Mencherini e Vittorio Longo Vaschetto all’agente Fifa Diego Tavano, nel corso della trasmissione “Il pallone in rete”, in onda su E’ tv – Radio Nettuno.

Diego Tavano, nell’ambiente rossoblù c’è chi non ritiene esente da responsabilità il tecnico Stefano Pioli per l’attuale situazione di classifica: anche secondo lei è così?

“Posso dire che non me la prenderei con la dirigenza e con la presidenza: distribuirei le colpe un po’ a tutti, del resto la squadra è stata avvallata da Pioli ed è lui che la mette in campo. La classifica non è ovviamente positiva, ma vedo un buon Bologna con valori importanti, anche più di altre squadre: serve pazienza.”

Mercoledì in Coppa Italia abbiamo visto all’opera Martì Riverola: per credere in lui bisogna farlo giocare?

“I tifosi del Bologna devono iniziare a valutare la squadra con un po’ più di familiarità. Martì non è un giocatore arrivato in prestito: è stata un’intuizione di Zanzi in un momento in cui era cercato da altre squadre, vedi Udinese e Napoli, e lo stesso Barcellona gli aveva proposto il rinnovo contrattuale. Lui ha preso Bologna scegliendo con il cuore: trova la città e l’ambiente fantastici, e l’unica cosa che lo fa stare poco bene è il fatto di giocare poco. E’ un peccato non vederlo valorizzato.”

Come giudica la sua prestazione contro il Livorno?

“Ero al Dall’Ara, Martì è un ragazzo abbastanza timido e introverso e che penso stia un po’ soffrendo a livello emotivo questa situazione: dopo diverse convocazioni nella serie B spagnola e in serie A, si aspettava di venire qui a giocare. Io sono comunque contento di lui: è un giocatore dagli alti contenuti tecnici, anche se non è facile giocare bene con continuità”.

E’ ipotizzabile una sua cessione in prestito a gennaio, per poi tornare a Bologna con più esperienza?

“Ho le rassicurazioni di Daniele Portanova, che mi ha detto di aspettare a valutare un’eventuale cessione a gennaio, visto che per lui è un giocatore importante che potrà piano piano emergere. Martì inoltre ha voglia di imporsi qui e all’indomani della gara di Coppa Italia mi ha ribadito che in questa città si trova benissimo, sperando in un impiego più continuativo.”

Si è parlato di un possibile interessamento di due squadre di Serie B nei suoi confronti. C’è qualcosa di concreto?

“Posso dire che ci sono due squadre di serie A, una belga e una olandese, che mi hanno chiesto il ragazzo. In serie B, vista l’amicizia che mi lega a Dario Marcolin, prenderei in considerazione la destinazione Modena: ma è una questione ancora prematura. Aspetteremo, poi inizieremo a valutare le opzioni.”

Con il Bologna avete parlato?

“Ho parlato proprio ieri con Zanzi, ma di altre cose, comunque molto importanti.”

Tra queste c’era anche Pablo Zeballos?

“Di lui probabilmente ne riparleremo, anche perché al momento nel reparto offensivo del Bologna c’è un po’ di traffico. In realtà il discorso portato avanti è relativo a un portiere: siamo ad un punto molto avanzato. Per ora posso solo dire che si tratta di un portiere molto bravo: e non si tratta di un giocatore brasiliano con passaporto italiano”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.