Settembre di musica in Conservatorio

appuntamenti arte
Una mostra dedicata a Lucio Dalla
20 settembre 2012
ALBERTO
Alberto Bortolotti
Pioli, un mister mai banale per un futuro da ct
21 settembre 2012

Due rassegne musicali, la consegna del Battistino al M° Giacomo Manzoni, il “Graduation Day” e tante altre manifestazioni: chiude con un autunno ricchissimo l’Anno Accademico del Conservatorio G.B. Martini.

E, francamente, che la principale struttura didattica musicale della città si prodighi in iniziative, e iniziative che diano spazio anche e soprattutto ai propri allievi, rappresenta un bel segnale in un momento di decadimento culturale (cittadino e nazionale) davvero allarmante.

Di comincia sabato 22 settembre con il primo attpo della rassegna “Suoni e simboli: l’arte di Debussy fra Otto e Novecento” dedicata al compositore francese nel 150enario della nascita. Il giorno dopo, domenica, partirà  “Musica in Fiore  la rassegna dedicata agli “studenti del conservatorio oltre il conservatorio” presso la Cappella Farnese e il Museo Archeologico .

Hanno un alto valore artistico le due giornate del 26 e 27 settembre organizzate per celebrare gli ottant’anni del Maestro Giacomo Manzoni, compositore, critico musicale e saggista di spicco che fu professore presso il Conservatorio Martini dal 1969 al 1974. Incontri, dialoghi, testimonianze, un film, una mostra e un concerto finale a suo nome che si terrà giovedì 27 settembre alle ore 20.30 in Sala Bossi insieme alla consegna del Battistino, un vivo riconoscimento al valor “musicale” del Maestro.

Il 5 ottobre alle ore 16 è la volta del Graduation Day” con il quale il Conservatorio intende gratificare con un momento ufficiale i giovani che hanno compiuto un percorso di studi.

In occasione del “Graduation Day” si esibirà, presentandosi alla città, l’Orchestra dei Giovanissimi di Bologna, compagine di musicisti sotto i 18 anni recentemente nata dal frutto di un progetto condiviso dal Conservatorio e dal Teatro Comunale di Bologna, che costituisce per ogni ragazzo una rara occasione per coltivare con la massima cura l’esperienza musicale dalla formazione di base sino alla produzione.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.