Nette sconfitte per le due formazioni del progetto Idea Volley 2002 Forlì Bologna nel campionato di B1 femminile.
Incassa la quarta sconfitta stagionale consecutiva la baby Idea Volley Bologna (gir. B) che cede anche contro l’Atomat Udine per 3-0. Coach Vallicelli schiera la formazione under 16 contro le più quotate avversarie, lasciando a casa le titolari. Nonostante il netto successo per le friuliane, l’allenatore  felsineo è soddisfatto della prova fornita dalle sue ragazze: “Ho visto una squadra motivata, piena di entusiasmo. Udine ha giocato con le riserve, ma sono convinto che questa possa essere la strada giusta per far crescere le nostre ragazze. La B1 ci serve per preparare mentalmente e tecnicamente le nostre compagini under 16 e under 18 in vista degli impegni di categoria, nei quali l’Idea Volley sta già mettendosi in evidenza. Plaudo la squadra under 16 che alla prima esperienza in B1 si è ben comportata dimostrando di reggere il campo. Manca ovviamente l’esperienza”.

Al PalaEvangelisti (gir. C) sfida fra due nobili società che hanno fatto la storia della pallavolo italiana degli ultimi vent’anni. In palio tra Gecom Security Perugia e Volley 2002 Forlì il ruolo di anti-Viserba, alla luce della sconfitta del San Mariano di Corcione in casa della capolista per 3-0. Vittoria per le umbre che hanno saputo capitalizzare al meglio la serata poco felice delle avversarie.
Nel primo set le due squadre si affrontano a viso aperto. Perfetto equilibrio fino al 8-8, poi la squadra di Marone allunga sul +2 con Ventura e un errore di Delfino. Sono però le padrone di casa a riprendere le redini del gioco sfruttando l’ottima vena realizzativa di Corbucci e di Tosti (14-13). La Volley 2002 va sotto sul 14-16 e acciuffa le umbre sul 19-19 con uno splendido muro di Carraro su Delfino. Nel momento migliore delle ragazze di Marone è Perugia a piazzare un break di 6-2 che chiude di fatto il set sul punteggio di 25-21.
Nel secondo è la Volley 2002 a partire di slancio (4-7) con Palomba in gran spolvero. Le ragazze di Marone cambiano marcia e volano sul 18-21 con Ventura. Forlì Bologna si blocca sul più bello. Salgono in cattedra Cristina Cruciani e Defino (24-22) e Perugia chiude sul 25-23.
Terzo set con la Gecom Security avanti 17-11, poi è la Volley 2002 a rientrare in partita sul 20-19. Rimonta che s’infrange contro il muro di una Tosti superlativa e della solita Delfino che mettono la parola alla fine alle ostilità (25-21).
L’allenatore Biagio Marone non trova scusanti: “Abbiamo giocato sotto tono non riuscendo a dare il nostro ritmo alla partita. Nel secondo set non abbiamo saputo capitalizzare il nostro vantaggio, perdendo nel finale un set già vinto. Cercheremo di essere costruttivi ed analizzare i motivi di questa sconfitta”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.