Paolo Alberti Secondo la curva Andrea Costa, compatta, la misura é colma

panoramica PalaDozza (2)
Idea Volley, prezzi popolari per la gara contro Foppapedretti
15 novembre 2012
Venuto al m.
Fabio Campisi
” Venuto al mondo “, la guerra, le emozioni,
in una storia verosimile
15 novembre 2012
Paolo Alberti

Come anticipato una settimana fa, il messaggio forte e chiaro espresso dalla Curva Andrea Costa contro la società era un segnale d’allarme, di quelli rari, ma che storia del tifo bolognese e prudenza consigliavano di non ignorare. Il Presidente Guaraldi, invece, ha rotto il silenzio per spiegare l’attuale situazione del BFC, ammettere qualche errore, ma soprattutto difendere il proprio progetto. Per minuti spesi, passione, e, diciamolo, inesattezze collezionate, è parso infatti molto chiaro cosa gli stia maggiormente a cuore: la costruzione del Centro Tecnico.

E’ quello che serviva. E’ quello che serviva alla Curva per rompere ogni indugio. Immediatamente dopo la conferenza stampa, è infatti partito il tam-tam tra i vari Gruppi, e son usciti diversi comunicati il cui senso è più o meno lo stesso:

fine di qualsiasi possibilità di dialogo, nonostante da mesi si sia cercato di riportare l’attenzione sul campo di calcio e non cui campi di Quarto. Di fronte a una Presidenza che ha così mal gestito la parte tecnica e finanziaria del club, per sua stessa ammissione, ma concentra sforzi e risorse delle casse Bfc su un’operazione speculativa (perché per chi tifa, vendere un portiere per comprare un terreno è speculazione, per lo meno sulla sua passione), non si può fare altro che protestare. A partire da domenica prossima infatti, tutti i Gruppi Andrea Costa contesteranno la società: Urb-Freak, Vecchia Guardia, Mods, Beata Gioventù, Banda Boccassa, Settore Ostile, Molle Cariche, Controtendenza, proprio tutti.

Per stare sul recente, Menarini e Porcedda sono stati gli ultimi casi in cui un Presidente è riuscito a mettersi compattamente contro tutta la Curva. E sappiamo come andò, per loro. Non fu certo per i cori dei ragazzi che dovettero fare le valigie, ma, come dire, non porta esattamente fortuna…

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.