Motori e adrenalina, cresce l’attesa per
MotorSport Arena, ma non ci sarà il Bettega

volley
B1, Idea Volley ko contro Collecchio Volley 2002 corsara a San Mariano
18 novembre 2012
baldini
La Primavera del Bologna vince ancora ed è 3°
2-0 contro il Verona
18 novembre 2012
IMG_8244
Cresce l’attesa per gli eventi motoristici che animeranno la MotorSport Arena, il cuore pulsante dell’edizione 2012 del Motor Show di Bologna in programma dal 5 al 9 dicembre 2012: per gli appassionati saranno cinque giorni di grandi emozioni e di adrenalina pura. Purtroppo mancherà il Memorial Bettega, che era diventato un cult del rallysmo internazionale.


Il 5 dicembre sarà il giorno dedicato alle GT con Bomboogie GT Challenge, che porterà in pista le vetture Granturismo che hanno calcato la scena tricolore, e GT Cup: in gara le vetture del calibro di Ferrari, Lamborghini e Porsche che partecipano al campionato italiano GT o ai trofei monomarca. Nello stesso giorno un suggestivo tuffo nel passato sarà offerto dall’Historic Challenge by Scuderia Bologna che porterà in pista le auto storiche da corsa.
Il 6 dicembre invece spazio al Bomboogie Trofeo S2000 Rally, altra gara di grande tradizione all’interno del quartiere fieristico di BolognaFiere: la novità di quest’anno è che questa competizione, che tiene alta nell’edizione 2012 del Salone la bandiera delle vetture da rally, si svolgerà su un percorso interamente in asfalto.
Il 7 dicembre confermato anche l’appuntamento con le Superstars Series, che porteranno a Bologna le vetture V8 da oltre 500 CV protagoniste dell’omonimo campionato, che negli ultimi anni ha visto al via dieci differenti brand e alcuni piloti di grande fama, ex Formula Uno, campioni GT o arrembanti giovani in cerca di gloria.
Non mancherà l’adrenalina portata dai campioni del drifting con Yokohama God of Drift  nelle giornate del 5, 6 e 7 dicembre: in una gara all’ultima sbandata controllata si esibiranno i piloti del Team Orange, i nipponici Nobushike Kumakubo e Naoto Suenaga e gli italiani Federico Sceriffo e Marco Blasutta.
Ad intrattenere ogni giorno il pubblico delle tribune della MotorSport Arena con sbandate, sgommate e numeri mozzafiato ci sarà lo Scuola di Polizia Stunt Show di Mirabilandia, che festeggerà al Motor Show i quindici anni di attività avendo fatto il suo esordio nel 1997: da sempre quello dei ragazzi di Marco Giony, considerato tra i migliori stunt-show in Europa, è uno tra gli eventi più applauditi dalle manifestazione.
Il lungo weekend della MotorSport Arena sarà poi aperto il 7 dicembre dalla Ferrariche come da tradizione porterà sulla pista di BolognaFiere la sua monoposto di Formula 1. L’8 e il 9 dicembre invece gran finale con i Red Bull Speed Daydurante i quali il pubblico del Motor Show potrà ammirare le monoposto di Formula 1 di Red Bull Racing e Scuderia Toro Rosso, la Citroen DS3 del Mondiale WRC, l’Audi R8 del Phoenix Team di Endurance, le vetture Nascar della Red Bull e la Red Bull Nissan 350 Z usata nelle gare di drifting. In pista i grandi piloti targati Red Bull: dal pluricampione del mondo WRC Sébastien Loeb a David Coulthard, passando per Carlos Sainz e Daniel Ricciardo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.