Solo posti in piedi, venerdi sera, al Centro United Sport Due di via Carlo Carli. Potenza della Polisportiva Pontevecchio, che per il suo XXVI Congresso si regala le cose in grande richiamando dirigenti, atleti, sponsor e istituzioni, a celebrare un quadriennio ricco di impegno, di qualche momento doloroso e caratterizzato dal raggiungimento di prestigiosi risultati sportivi. Io, tu, noi, tutti, insieme si può, la spinta che ha contraddistinto la relazione della presidente Manuela Verardi, un discorso incentrato su quattro linee guida. Partecipare, diversificare, gestire spazi pubblici, innovare, la missione della Polisportiva Pontevecchio, con un’attenzione particolare alla grave difficoltà dettata dalla carenza d’impianti sportivi, alla capacità di saper proporre nuove offerte per la collettività e all’opera di ringiovanimento nei quadri dirigenti avviata già da qualche tempo. Un discorso a 360°, quella della presidente Manuela Verardi, equilibrato e appassionato, e che ha trovato validi interlocutori in platea come gli Assessori al Comune di Bologna Luca Rizzo Nervo e Matteo Lepore, il presidente del CONI provinciale Renato Rizzoli, il presidente del Quartiere Navile Daniele Ara e il consigliere del Quartiere Savena Davide Grilli. Intenso il momento dei riconoscimenti, con oltre 100 premiati tra dirigenti, allenatori, sponsor e atleti, con tutte le discipline sportive della Polisportiva Pontevecchio a sfilare sul palco. E al termine della serata, l’elezione del nuovo Consiglio Direttivo con le proposte votate all’unanimità. Insieme si può, la vera forza della Pontevecchio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.