Harris (19 punti), Pecile (19 punti) e Cutolo (12 punti): sono loro gli artefici del successo in rimonta della Bbb di Romagnoli, che ha ritrovato la vittoria ieri a Frosinone (sul campo di Veroli) per 81-71, dopo lo stop con Scafati. Una vittoria voluta a tutti i costi e arrivata dopo un parziale negativo di 12-0 che aveva fatto temere il peggio al coach Salieri.

Andrea Pecile, anche ieri decisivo

Ma i ragazzi di Salieri hanno saputo reagire e, nonostante le prove opache di Cournooh e Mosley più il solito inconcludente Drenovac (in odore di taglio), Veroli è stata domata abbastanza facilmente. Dopo un paio di quarti in sofferenza, infatti, la Bbb prende il largo a 15′ minuti dalla fine e non si fa più raggiungere, grazie anche ad un tripla di Verri, che allontana paura e timori negli ultimi minuti. Da sottolineare che al seguito di Pecile e compagni, da Bologna sono arrivati anche 8 supporter, non proprio quelli che si aspettavano Romagnoli e soci però: i “bolognesi”, infatti, erano componenti della Fossa dei Leoni, con tanto di striscioni di contestazione verso società e squadra.

Striscione di contestazione a Romagnoli e Bbb

“Ci avete tolto la squadra- recitava uno striscione- e noi seguiamo la vostra a modo nostro”. Un altro: “Tifosi Biancoblù in trasferta fin qua? No, tifosi Fortitudo per dire la verità”. Insomma, i ragazzi della Fossa non sembrano arrendersi alla decisione di Romagnoli di chiudere la Eagles e continuano nella loro protesta, considerandosi “l’ultimo baluardo F”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.