Pallamano, i Pirati sconfitti da Ancona
3 dicembre 2012
300 bambini al 20°
campionato Csi di Judo
3 dicembre 2012

Partita a senso unico al PalaBanca dove all’Idea Volley 2002 Forlì Bologna non basta il cuore e la determinazione per fermare la corazzata Rebecchi Nordmeccanica. Settima sconfitta su sette partite e classifica che rimane invariata, anche grazie alle contemporanee battute d’arresto di Urbino (4) a Villa Cortese e Pesaro (7) in casa contro Conegliano. Beltrami mischia le carte e parte con Cvetanovic nel ruolo di opposto, spostando Ginanneschi in posto 4 in coppia con Arimattei. Mazzanti, invece, scioglie le riserve qualche minuto prima del fischio d’inizio e preferisce Secolo a Meijners (l’olandese rileverà l’ex cortesina nel corso del primo set) nel sei+uno di partenza.
Primo set in parità fino al 4-4, poi Piacenza piazza un parziale di 12-2 (16-6) che di fatto taglia le gambe alle rossoblù. Meijners e Turlea griffano i punti finali, nonostante il ruggito di Milos (25-17).
Secondo set con Bologna che prova a soprendere le padrone di casa con il servizio forzato di Stufi e Cvetanovic, ma le padrone di casa rispondono con Leggeri e Meijners (9-5). Arimattei e l’errore dell’olandese ex Busto (11-9), riportano le felsinee nella scia delle avversarie. Sul più bello si spegne la lampadina per l’Idea Volley 2002 che torna a soffrire in difesa e commette qualche errore di troppo al servizio. Bosetti cresce e la Rebecchi Nordmeccanica Piacenza mette la freccia (16-9). Milos, la migliore per Bologna, prova tenere le rossoblù in partita (21-12). Troppo poco perché la squadra di Mazzanti vola verso il successo, sfruttando l’asse Ferretti-Turlea e la precisione di Bosetti che mura Arimattei per il 25-18.
Parte meglio Bologna nel terzo set (1-4), ma Piacenza piazza un break di 7-2 (8-6). Volano le padrone di casa con Leggeri e Meijners (17-10). L’Idea Volley 2002 gioca  bene a sprazzi, anche perchè Cvetanovic e la neo entrata Korukovets hanno ancora benzina nel serbatoio (21-16). La russa riporta sotto Bologna (23-17). Troppo tardi,però, perchè Piacenza fugge e vince 25-19 conquistando tre punti importanti per l’alta classifica. Bologna esce dal PalaBanca a mani vuote, ma nulla è ancora compromesso.

Le dichiarazioni post partita:
Alessandro Beltrami (all. Idea Volley 2002): “Non avevamo nulla da perdere, abbiamo fatto la nostra partita. Sapevamo di avere di fronte una grande squadra. C’è tanto da lavorare, ma ho visto cose buone da cui ripartire. A Piacenza ho fatto degli esperimenti, necessari, perchè avevo bisogno di rendermi conto di quello che le giocatrici potevano darmi. Le indicazioni ci sono. Peccato perchè con maggiore attenzione potevamo raccogliere qualcosa di più. Complimenti alla Rebecchi Nordmeccanica per la vittoria”.
Marina Cvetanovic (opposta Idea Volley 2002): “Perdere non fa mai piacere, però questa sera abbiamo messo in difficoltà le nostre avversarie in alcuni frangenti. Dobbiamo tanto lavorare. Stasera ho giocato da opposto e naturalmente mi sono dovuta adattare ad un ruolo non mio. Sono a disposizione dell’allenatore e della squadra”.

REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA – IDEA VOLLEY 2002 BOLOGNA 3-0 (25-17; 25-18; 25-19)
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Frigo ne, Gennari 2, Leggeri 10, Turlea 12, Meijners 10, Secolo 1, Nicolini 5, Ferretti 7, Sansonna (L), Radenkovic ne, Bosetti 10, Zilio ne. All. Mazzanti
IDEA VOLLEY 2002 BOLOGNA: Stufi 7, Severi (L), Lavorenti 0, Vece ne, Arimattei 3, Alfonsi ne, Petrucci  0, Milos 10, Korukovets 4, Cvetanovic 8, Ginanneschi 6, Minervini (L), Lapi. All. Beltrami

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.