Il Dalla Chiesa al Gese vinto da Garcia, cavaliere di casa
9 dicembre 2012
Winter League Emilia-Romagna,
PME San Lazzaro’90 difende
il titolo indoor Ragazzi
10 dicembre 2012
DEA VOLLEY 2002 BOLOGNA – KGS ROBURSPORT PESARO 0-3 (23-25; 15-25; 14-25)
IDEA VOLLEY 2002 BOLOGNA: Stufi 5, Lavorenti, Vece ne, Arimattei 5, Alfonsi ne, Petrucci 2, Milos 7, Korukovets 3, Cvetanovic 17, Ginanneschi 6, Lapi, Minervini (L), Severi (L). All. Beltrami
KGS ROBURSPORT PESARO: Moreno Pino 16, Valpiani, Gibbemayer 10, Lestini, Manzano, Chirichella 5, Dekani, Signorile 1, Tirozzi 12, Muresan 14, De Gennaro (L). All. Pistola
Delusione e tanta amarezza al Pala Dozza per i 1849 spettatori presenti sugli spalti, pronti a sostenere le ragazze di Beltrami nella corsa alla salvezza. Bologna, infatti, perde 3-0 contro una Kgs Robursport Pesaro cinica e spietato sotto rete. Non basta una superlativa Cvetanovic (17 punti e best scorer dalla partita ndr) per evitare l’ottava sconfitta consecutiva della stagione.
Buono l’approccio alla partita della formazione rossoblù. Nel primo set equlibrio fra le due compagini. Incisiva Pesaro, specialmente dal centro con Gibbemeyer (3-6), ma Bologna non concede spazi e rimane in scia grazie alle ficcanti diagonali di Ginanneschi e Cvetanovic (13-16). Diversi errori in battuta e a muro, permettono alle pesaresi di mantenere la distanza (18-19) e di allungare con un parziale di 0-4 (21-24). Petrucci e compagne non allentano la presa e con grinta si riportano sotto (23-24). Non basta, però percheè Gibbemeyer mette i sigilli al primo set con preciso attacco che fissa il punteggio sul 23-25. In pratica la partita finisce qui. Nella seconda frazione, infatti, scende in campo la copia sbiadita di un Bologna bello e incisivo, applaudito dai propri supporters nel corso del primo set. Le rossoblù accusano il cambio di marcia delle adriatiche e la ricezione e la difesa iniziano a traballare.
Il secondo set inizia con un pericoloso black-out delle padrone di casa. Pesaro accelera (0-6),  ma è Ivana Milos ad interrompere il momento positivo delle avversarie: proprio la centrale croata è l’autrice dei primi 3 punti (3-6) felsinei. L’Idea Volley 2002, però, non riesce ancora ad ingranare e subisce molto in difesa e a muro (5-16). Beltrami toglie Minervini e gioca la carta Severi. Nonostante i 12 punti conquistati dalla Cvetanovic nella frazione, Bologna sembra non reagire e Pesaro mette in ghiacciaia anche il secondo set sfruttando una Moreno Pino scatentata e la distribuzione di gioco di una ispiratissima Signorile, tra le grandi protagoniste della serata (15-25).
Nel terzo set la musica non cambia. Nonostante un inizio di set equilibrato (3-5) è la Kgs Pesaro a mettere il naso in avanti (8-12). Bologna prova a reagire. Beltrami dà fiducia anche a Korukovets, ma la russa dopo un avvio promettente, non riesce a cambiare l’inerzia del match. Cvetanovic e Milos suonano la carica, mentre Stufi prova a rosicchiare qualche punto direttamente dalla battuta. Troppo poco per impensierire le avversarie che con Muresan e Tirozzi passeggiano e scrivono i titoli di coda su una vittoria netta (14-25). Tre punti che allontanano la Kgs dalla zona rossa della classifica, mentre Bologna resta ancora all’ultimo posto con 1 punto in 8 partite.
Fra sette giorni, testa-coda contro la capolista Unendo Yamamay Busto Arsizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.