LA SITUAZIONE DEL MERCATO E DELLA PRESEASON ROSSOBLU

Pallonebologrande

TUTTO SUL MERCATO E LA PRE-SEASON PER CAPIRE MEGLIO IL BOLOGNA 2013/14

 

Playbologna, impostando questa sezione ha deciso di offrire a tutti gli appassionati rossoblu uno strumento di consultazione e di controllo rispetto alla costruzione del Bologna che affronterà la stagione 2013/14.

Dal 1° luglio, giorno di apertura ufficiale del mercato, fino alla chiusura del 2 settembre, abbiamo dato conto di tutte le operazioni concluse, in entrata e in uscita. Un lavoro impegnativo perché, ancora una volta, la società di Guaraldi, Zanzi e Pioli – nonostante le promesse di voler ripartire dalla squadra esistente – ha operato una miriade di movimenti.

Qui sotto trovate quindi tutte le operazioni compiute, la rosa aggiornata in tempo reale, e l’elenco dei giocatori in esubero. Ma anche il costo degli acquisti e gli incassi delle cessioni, l’importo degli stipendi, la durata dei contratti. Elementi che consentono, in parte, di comprendere anche le ragioni delle sofferenze economiche della società.

Proponiamo inoltre i ritratti dei nuovi rossoblu, e anche l’andamento del precampionato (amichevoli e Coppa Italia), per un quadro davvero esauriente che aiuti a comprendere meglio il Bologna 2013/14.

 

LA ROSA DEL BOLOGNA A OGGI

  CALCIATORE RUOLO ETA’ ACQUISTATO COSTO* CONTRATTO STIPENDIO LORDO* SQUADRA 2012/13
N. PORTIERI 3
1  CURCI GIANLUCA P 27 2013, ZANZI 0 2015 1.000 BOLOGNA
32  STOJANOVIC DEJAN P 19 2011, BAGNI 15 2016 400 BOLOGNA
DIFENSORI 11
5  ANTONSSON MIKAEL D 32 2011, BAGNI 0 2015 1.300 BOLOGNA
35  CECH MAREK D 30 2013, ZANZI 0 2014 500 TRABZONSPOR
21  CHERUBIN NICOLO’ D 26 2010, LONGO 1.500 2014 500 BOLOGNA
75  CRESPO JOSE’ ANGEL D 26 2011, BAGNI 1.650 2014 720 VERONA
8  GARICS GYORGY D 29 2010, LONGO 3.000 2016 1.040 BOLOGNA
29  MAINI MARCO D 18 GIOVANILI 0 G.d.s. BOLOGNA
22  MANTOVANI ANDREA D 29 2013, ZANZI 0 2014 700 PALERMO
3  MORLEO ARCHIMEDE D 29 2011, BAGNI 150 2016 700 BOLOGNA
14  NATALI CESARE D 34 2012, ZANZI 0 2014 1.050 BOLOGNA
31  RADAKOVIC UROS D 19 2011, BAGNI 0 2017 200 BOLOGNA
15  SOERENSEN FREDERIK D 21 2012, ZANZI 0 2016 540 BOLOGNA
CENTROCAMPISTI 7
19  CHRISTODOULOPOULOS L. C 26 2013, ZANZI 0 2016 700 BOLOGNA
7  DELLA ROCCA F. C 25 GIOVANILI 0 2016 800 SIENA
33  KONE PANAGIOTIS C 25 2011, BAGNI 2.600 2017 760 BOLOGNA
4  KRHIN RENE C 23 2010, LONGO 0 2016 700 BOLOGNA
13  LAXALT DIEGO C 20 2013, ZANZI 0 2014 300 DEFENSOR MONT.
24  PAZIENZA MICHELE C 30 2012, ZANZI 300 2015 1.700 BOLOGNA
15  PEREZ DIEGO C 33 2010, LONGO 1.500 2015 1.300 BOLOGNA
ATTACCANTI 6
12  ACQUAFRESCA ROBERT A 25 2011, BAGNI 3.750 2017 1.700 LEVANTE
 
9  BIANCHI ROLANDO A 30 2013, ZANZI 0 2016 (4) 1.900 TORINO
99  CRISTALDO JONATHAN A 24 2013, ZANZI 0 2014 500 METALIST
 
10  MOSCARDELLI DAVIDE A 33 2013, ZANZI 150 2014 (5) 500 BOLOGNA
 PAPONI DANIELE ** A 25 2010, SALVATORI 500 2015 400 MTR IMPACT
92  YAISIEN ABDALLAH A 19 2013, ZANZI 0 2017 200 PARIS S.G. B
22.015 22.960

Legenda:

  • * Cifre in migliaia di Euro. In caso di prestito o arrivo in scadenza di contratto, il costo è indicato con 0.
  • In ROSSO i nuovi arrivati
  • G.d.s. : contratto da giovane di serie, che vincola un atleta dal 14° anno di età fino al primo contratto pro

Note:

  • (4) Il contratto prevede un’opzione per il 2017 a favore del Bologna.
  • (5) Il contratto prevede un’opzione per il 2015 a favore del Bologna.

 

TUTTE LE OPERAZIONI IN ENTRATA E USCITA

ARRIVI

CALCIATORE RUOLO ETA’ PROVENIENZA COSTO * FORMULA CONTRATTO SQUADRA 2012/13
ACQUAFRESCA R. (1) A 25 GENOA 750 Definitivo 2016 LEVANTE
ALIBEC DENIS A 22 INTER 0 Compr. 2016 INTER
BANDINI ANDREA D 19 INTER 0 Compr. 2014 INTER
BIANCHI ROLANDO A 30 TORINO 0 Defin. (Svinc.) 2016 TORINO
CASINI RICCARDO C 21 PARMA 200 Compr. 2015 PRATO
CECH MAREK D 30 TRABZONSPOR 0 Defin. (Svinc.) 2014 TRABZONSPOR
CRESPO JOSE’ ANGEL D 26 VERONA 0 Fine prest. 2.014 VERONA
CRISTALDO J. A 24 METALIST 0 Prest d. r. 2.014 METALIST
CURCI GIANLUCA C 27 ROMA 0 Prest d. r. 2015 BOLOGNA
DELLA ROCCA F. C 25 PALERMO 0 Prestito 2016 SIENA
DJOKOVIC DAMIAN C 23 CESENA 0 Compr. 2014 CESENA
GRANDI DANIELE A 20 COMO 0 Definitivo MILAZZO
GREGORIO ANGELO D 22 PONTEDERA 0 Definitivo 2014 PONTEDERA
KHRIN RENE C 23 INTER 0 Prestito 2016 BOLOGNA
KONE PANAGIOTIS (2) C 25 BRESCIA 1.600 Definitivo 2015 BOLOGNA
LAXALT DIEGO C 20 INTER 0 Prest d. r. 2014 DEFENSOR MONT.
MANTOVANI ANDREA D 29 PALERMO 0 Pres. 2014 PALERMO
PEREZ DIEGO C 33 SVINCOL. 0 Definitivo 2015 BOLOGNA
RODRIGUEZ F. (3) A 22 GENOA 1 Definitivo 2015 WANDERERS MONT.
ROMANO’ ANDREA C 20 INTER 0 Prestito 2014 INTER
SOERENSEN F. D 22 JUVENTUS 0 Compr. 2017 BOLOGNA
YAISIEN ABDALLAH A 19 PARIS S.G. B 0 Definitivo 2017 PARIS S.G. B
      TOTALI 2.551      

Legenda:

  • * Cifre in migliaia di Euro.
  • (1) prestito 500 nel 2011, primo 50% 2500 nel 2012, secondo 50% 750 nel 2013.
  • (2) primo 50% 1.000 nel 2012, secondo 50% 1.600 nel 2013.
  • (3) primo 50% 3.000 nel 2011, secondo 50% 1 nel 2013.

 

PARTENZE

CALCIATORE RUOLO ETA’ DESTINAZIONE INCASSO* FORMULA SQUADRA 2012/13
ABERO MATHIAS D 23 AVELLINO 0 Pres. BOLOGNA
BANDINI ANDREA D 19 REGGIANA 0 Svincolato INTER
BOCCACCINI MATTEO D 19 BELLARIA 0 Pres. FANO
CAPELLINI NICOLA A 22 CESENA 0 Svincolato SAN MARINO
CASARINI FEDERICO C 23 LANCIANO 0 Pres. CAGLIARI
CASINI RICCARDO C 21 CATANZARO 0 Pres. PRATO
DE CARVALHO ROGER D 26 TOMBENSE 0 Fine pres. BOLOGNA
DJOKOVIC DAMIAN A 23 CLUJ 0 Pres. CESENA
DRAGHETTI GIANLUCA C 20 SAN MARINO 0 Pres. GIACOMENSE
FINOCCHIO FRANCESCO A 21 PARMA 0 Ris. c. FERALPI
GABBIADINI MANOLO A 21 JUVENTUS 0 Fine pres. BOLOGNA
GAVILAN MANUEL A 22 SAN MARINO 0 Pres. NOCERINA
GILARDINO ALBERTO A 31 GENOA 0 Fine pres. BOLOGNA
GREGORIO ANGELO D 22 TERAMO 0 Pres. PONTEDERA
GUARENTE TIBERIO A 27 SIVIGLIA 0 Fine pres. BOLOGNA
JUAN CRUZ ARMADA A. C 20 SAN MARINO 0 Pres. CARRARESE
INGEGNERI ANDREA D 21 CESENA 0 Fine pres. FOLIGNO
LOMBARDI FILIPPO P 23 BASSANO 0 Pres. BOLOGNA
MARCHI ALESSANDRO C 23 CATANZARO 0 Prest. d. r. FROSINONE
MONTORSI MATTEO A 19 GIACOMENSE 0 Pres. BOLOGNA
MOTTA MARCO D 27 JUVENTUS 0 Fine pres. BOLOGNA
MUDINGAYI GABI C 31 INTER 750 Ris. c. INTER
NALDO D 24 UDINESE 0 Fine pres. BOLOGNA
PALOMEQUE RUBEN D 18 COMO 0 Pres. BOLOGNA
PASI RICCARDO A 22 SANTARCANGELO 0 Pres. SUDTIROL
PASQUATO CRISTIAN A 23 UDINESE 0 Fine pres. BOLOGNA
PISANU ANDREA C 31 PRATO 0 Pres. M.IMPACT
PESCATORE NICOLA C 19 CARRARESE 0 Pres. BOLOGNA
PULZETTI NICO C 29 SIENA 0 Pres. BOLOGNA
RICKLER CESARE D 25 MANTOVA 0 Pres. BOLOGNA (squalif.)
RIVEROLA MARTI’ C 22 MAIORCA 0 Pres. BOLOGNA
RODRIGUEZ F. (3) A 22 WANDERERS 0 Pres. WANDERERS
ROMANO’ ANDREA C 20 CROTONE 0 Pres. INTER
SENESE MARCO D 19 FORLI’ 0 Pres. BOLOGNA
TAIDER SAPHIR C 21 INTER 5.700 Compropr. BOLOGNA
VENTURI GIACOMO P 21 SAN MARINO 0 Pres. GUBBIO
VERATTI MARCO A 20 FERALPI 0 Pres. BOLOGNA
      TOTALI 6.450    

Legenda:

  • * Cifre in migliaia di Euro.
  • Compr: comproprietà
  • Risc. c: riscatto dalla comproprietà
  • Prest. d.r: prestito con diritto di riscatto
  • Fine pres.: fine prestito
  • Fine c.: fine contratto

 

 

I GIOCATORI DA CEDERE

CALCIATORE RUOLO ETA’ ACQUISTATO COSTO TOT. CONTRATTO STIP. LORDO** SQUADRA 2012/13
ACQUAFRESCA R. A 25 2011, BAGNI* 3.750 2017 1.700 LEVANTE
CRESPO J.A. D 26 2011, BAGNI 1.650 2014 720 VERONA
PAPONI DANIELE A 25 2010, SALVATORI 0 2013 400 MONTREAL IMPACT
TOTALI       7.500   2.760  

Legenda:

  • * Bagni solo per prestito (500.000), Zanzi per l’acquisto 3.250.000.
  • ** Importi lordi.

 

 

I NUOVI ARRIVI DEL BOLOGNA AL MICROSCOPIO

 

 

ABDALLAH YAISIEN

23/5/94 Bondy (Fra). 1,73 73 kg. Attaccante. Provenienza: Paris Saint-Germain B. Presenze e gol 2012/13: non disponibile. Presenze in Nazionale A: nessuna. Costo e formula di ingaggio: a parametro zero, definitivo, contratto fino al 2017.

Abdallah-Yaisien1

Molto atteso, anche se non è facile valutarlo. Francese di origini egiziane, il suo percorso ricalca quello di Saphir Taider, il quale però giocava in Ligue 1, anche se con una squadra non esaltante, mentre Yiaisien ha giocato solo a livello di squadra B, senza mai debuttare in Ligue 1. In maggio Carlo Ancelotti, interpellato proprio da PlayBologna, disse di non sapere chi fosse, Yaisien.
Destro di piede, rapido, sgusciante, capace di accelerare in campo aperto ma anche di spostamenti laterali efficaci nello stretto (ciò che permette di saltare l’uomo senza perdere l’equilibrio), buon tiro, buon senso della porta. Ala destra per una squadra che utilizzi le fasce, trequartista per giocare in mezzo al campo. Potenzialmente un grande giocatore, come ha mostrato con la Francia agli Europei e Mondiali Under 17. I difetti? Giudizio unanime: eccesso di individualismo, fisico mingherlino e non solidissimo per sfidare i difensori della serie A. Come mai allora il PSG se l’è lasciato sfuggire? Semplice: non è così. Nell’accordo con il Bologna infatti i parigini hanno il diritto di prima scelta in caso di cessione.

 

ROLANDO BIANCHI

15/2/83 Lovere (Bg). 1,88 75 kg. Attaccante. Provenienza: Torino. Presenze e gol 2012/13: 32 presenze, 11 gol. Presenze in Nazionale A: nessuna. Costo e formula di ingaggio: a parametro zero, definitivo, contratto fino al 2016 con opzione per il 2017.

Bianchi

Sostituisce Gilardino, punto fermo della Nazionale di Prandelli, Rolando Bianchi, in azzurro solo fino a livello Under 21 (7 reti in 13 presenze). Dunque, un abbassamento del tasso di valore nel ruolo chiave dell’attacco, che spetta al giocatore smentire. Bianchi è potente, molto buono di testa, non rapace come il suo predecessore nel gettarsi su tutti i palloni vaganti o nel trovare la posizione ideale per approfittare di cross o deviazioni, ma attacca bene gli spazi e ha rapidità di tiro, ma con perizia maggiore rispetto a Gila. Ha ovviamente sempre giocato come punta centrale, anche quando nella Lazio ha fatto parte di un tridente. Bianchi è uno dei tanti giocatori di buon valore usciti dal vivaio dell’Atalanta, squadra della sua provincia (è nato a Lovere, paese dell’ex campione di motociclismo Giacomo Agostini), e con i nerazzurri ha debuttato in serie A il 17 giugno del 2001: a 18 anni il suo tecnico Vavassori lo impiegò negli ultimi 10′ della gara di fine campionato sul campo della Juventus. Nelle due stagioni successive 19 presenze totali (3 nel 2001/02, 16 nel 2002/03), poi una sola nel 2003/04 con l’Atalanta in B, e a gennaio 2004 viene ceduto in comproprietà al Cagliari, sempre in serie cadetta, ma lanciato verso la promozione. Nel Cagliari di A del 2004/05 (allenatore Daniele Arrigoni) 25 partite con 2 reti, le sue prime nella massima serie, cui ne aggiunge 2 in Coppa Italia. Nell’estate del 2005 viene riscattato dall’Atalanta e subito ceduto in comproprietà alla Reggina, dove al primo anno si infortuna e gioca solo 9 gare, con 1 gol, ma nel secondo (2006/07) esplode con 18 gol (in 37 partite), contribuendo all’impresa della salvezza di una squadra partita con 11 punti di penalizzazione a causa dello scandalo Calciopoli. Proprio questa grande stagione lo mette in buona luce agli occhi degli osservatori internazionali e nel luglio del 2007 viene acquistato dal Manchester City per 13 milioni di euro, sostituendo un altro italiano, Bernardo Corradi, e divenendo subito il centravanti titolare della squadra allenata da Sven Goran Eriksson e di proprietà del magnate tailandese Thaksin Shinawatra, che aveva assunto il controllo del club solo poche settimane prima. Pur facendosi apprezzare per la grinta, e andando subito in gol al debutto sul campo del West Ham, Bianchi gioca poco (7 da titolare), a vantaggio di Emile Mpenza e Martin Petrov, segna solo altre tre volte (curiosamente, in tre gare consecutive) e nella sessione invernale, subito dopo la gara di ritorno con il West Ham, passa in prestito alla Lazio, con cui disputa 15 partite segnando 4 gol. Curioso il debutto, contro il Torino, in cui viene espulso 5 minuti dopo essere entrato in campo, in un clima tra l’altro ostile a causa della sua decisione di preferite i biancocelesti ai granata proprio nelle ultime ore di mercato. Come gira la ruota: passano solo sei mesi e, non riscattato dalla Lazio, Bianchi passa stavolta proprio al Torino per 7 milioni di euro, con il contratto quinquennale che è scaduto lo scorso 30 giugno. Nelle 5 stagioni con i granata Bianchi ha segnato 73 gol in 173 partite, di cui 53 in 113 in serie B, ed è stata proprio la sua scelta di restare nel Torino anche nella serie cadetta (e per tre anni), dopo la retrocessione alla prima stagione, a riabilitarlo agli occhi dei tifosi. Bianchi del Toro è diventato anche capitano e idolo, e per gran parte della stagione scorsa una fetta notevole del pubblico ha cercato di convincere il presidente Urbano Cairo a rinnovargli il contratto. Non è andata così, anche perché nel frattempo l’allenatore Giampiero Ventura era riuscito a modellare il suo 4-2-4 (ma anche 4-3-3 o 4-2-3-1) con l’utilizzo più frequente di Barreto, Meggiorini (sì!) o Jonathas. Il che non ha impedito a Bianchi di giocare 32 partite , solo 9 da titolare, però, delle 16 dopo la chiusura del mercato invernale. 

 

DENIS ALIBEC

5/1/91 Mangalia (Romania). 1,87 80 kg. Attaccante. Provenienza: Inter (prestito al Viitorul Constanta nel 2013/13). Presenze e gol 2012/13: 25 presenze, 5 gol. Presenze in Nazionale A: nessuna. Costo e formula di ingaggio: comproprietà, contratto fino al 2016.

alibec

Centravanti potente e punta centrale ma anche in grado di allargarsi per gestire la palla (anche se non è esattamente il tipo di giocatore che lavori per i compagni), il ragazzo romeno venne segnalato all’Inter dal noto scopritore di talento Pierluigi Casiraghi (solo omonimo dell’ex giocatore e allenatore) e nelle formazioni giovanili dei nerazzurri è cresciuto sotto la guida, principalmente, di Fulvio Pea, il tecnico poi passato al Sassuolo e al Padova. Pea gli diede anche la fascia di capitano della Primavera (con cui vinse il Torneo di Viareggio del 2011), a conferma di una certa personalità del ragazzo. La medesima che gli serve per sostenere le battaglie in campo, e magari per uscirsene con frasi un po’ forti come quella seguita alla notizia del trasferimento al Bologna (“Mi aspettavo di meglio!”) poi ritrattata. Il suo debutto in serie A avvenne in Chievo-Inter del 21 novembre 2010, con Rafa Benitez in panchina, anche se era stato già José Mourinho a notarlo, convocandolo per il mini-ritiro invernale ad Abu Dhabi nel 2010 e mettendolo dietro al solo… Rene Khrin nella sua graduatoria dei giocatori di quella Primavera destinati alla notorietà. La stima di due allenatori del genere non si sia poi tradotta in un impiego reale in prima squadra. Il prestito in Belgio al Mechelen (Malines) nell’agosto del 2011 durò solo fino al marzo successivo, quando Alibec lasciò la squadra a causa di un cattivo adattamento o un litigio con l’allenatore. Alibec passò al Viitorul, agli ordini di Gheorghe Hagi, chiudendovi la stagione 2011/12 per poi proseguire in quella successiva, nella quale ha mostrato fisico, controllo di palla, carattere forte e non accomodante, tendenza a mettere su peso. Lo hanno paragonato, a suo tempo, a Christian Vieri (ma il suo idolo era Ronaldo).

 

FRANCESCO DELLA ROCCA

14/9/87 Brindisi. 1,82 77 kg. Centrocampista. Provenienza: Palermo (prestito alla Fiorentina e al Siena nel 2013/13). Presenze e gol 2012/13: 17 presenze, nessun gol (tutte con il Siena). Presenze in Nazionale A: nessuna. Costo e formula di ingaggio: rinnovo della comproprietà con il Palermo, contratto fino al 2016.

fdr

Nella sua prima versione bolognese in A, 2010-11, Della Rocca aveva giocato in un centrocampo a tre, a volte a quattro, con Diego Pérez e Gaby Mudingayi presenze fisse. Poi la cessione al Palermo (estate 2011) per 3,5 milioni della metà. Lo scorso anno in prestito alla Fiorentina, dove però per infortunio e… concorrenza nel ruolo non ha mai giocato; quindi è passato al Siena a gennaio, dove è stato uno dei protagonisti dell’inutile rincorsa dei bianconeri verso la salvezza, giocando titolare nel 3-4-1-2/3-4-2-1 di Beppe Iachini, tranne le prime tre gare (entrando al 78’ contro il Torino, saltando per squalfica il Parma, e la Fiorentina, per accordi relativi al prestito). Ora il ritorno a casa, dopo che Palermo e Bologna hanno rinnovato la comproprietà, decidendo sul prestito al Bologna. Dove Della Rocca, dopo la cessione di Taider, dovrebbe trovare spazio accanto a Khrin e Perez. Della Rocca ha buona corsa e buon passaggio, ma non vede molto la porta: a livello senior ha segnato una sola volta, dando al 90’ la vittoria (2-1) al Bologna sul Padova nel primo turno di Coppa Italia dell’agosto 2011, pochi giorni prima di passare al Palermo. Naturalmente, sono cose che i tifosi rossoblu ricordano bene, dato che Della Rocca calcisticamente è nato qui: giovanili, Primavera, poi prestiti nel 2006/07 alla Sambenedettese, nel 2008 all’Avellino e al Sassuolo e nel 2009/10 al Brescia poi al Perugia. Il suo debutto in serie A è del 30 agosto del 2010 in Bologna-Inter (0-0), la gara diretta in panchina da Paolo Magnani, prima dell’arrivo di Alberto Malesani, l’allenatore a cui deve la sua affermazione nella massima serie.

 

DIEGO LAXALT

Laxalt7/2/93 Montevideo. 1,78 66 Kg. Centrocampista. Provenienza: Defensor ( in prestito dall’Inter). Presenze e gol 2012/13: 15 presenze e 1 gol. Presenze e gol in Nazionale U20: 16 gettoni con 1 gol. Costo e formula di ingaggio: prestito con diritto di riscatto nell’ambito dell’operazione che ha portato Taider all’Inter. 

Regista mancino, forte fisicamente e dotato di una discreta progressione, lui si descrive così: «I miei punti di forza sono la rapidità e la resistenza. Sono mancino e a centrocampo mi posso adattare in più posizioni». Esordisce con la maglia del Defensor il 1° settembre 2012 nella vittoria per 4-0 contro il Montevideo, conclude la sua prima stagione tra i professionisti con 15 presenze e una rete. Viene opzionato dall’Inter di Stramaccioni nel mese di gennaio 2013, ma il nuovo tecnico Walter Mazzarri non lo convoca per il ritiro estivo, anche a causa del suo impegno nel Mondiale U20 in Turchia, dove ben figura con l’Uruguay che arriverà secondo nella competizione mentre Diego viene inserito nell’ Undici ideale del torneo. Che dire? Il ragazzo non ha ancora una grande esperienza ma i presupposti non sono affatto male…certo bisognerà vedere lo spazio che riuscirà a ritagliarsi. Sicuramente dimostra molto agonismo e buona corsa, ma la fase di impostazione lascia qualche dubbio.

 

MAREK CECH

cechmarek26/1/83 Trebisov. 1,83 74 Kg. Terzino sinistro. Provenienza: svincolato, ex Trabzonspor. Presenze e gol 2012/13: 21 gettoni e nessuna rete. Presenze e gol con la Nazionale Slovacca: 52 presenze e 5 reti. Costo e formula dell’ingaggio: svincolato, contratto annuale con opzione per il secondo. 

Terzino di esperienza se si considerano le tante presenze con la Slovacchia e le numerose vittorie nei campionati europei dove ha militato ( ben tre scudetti consecutivi col Porto e precedentemente i titoli con Inter Bratislava e Sparta Praga ). Resta il dubbio sul fatto che un trentenne con la sua “esperienza” si trovasse svincolato. L’ex allenatore del West Bromwich Albion, dove ha militato per tre stagioni, Tony Mowbray lo definisce un “modello professionale”, ma nella sua prima stagione inglese collezionerà solo 11 presenze. Con l’arrivo di Roberto di Matteo alla guida degli Albion, Cech diventa però una pedina insostituibile della difesa, mettendo a segno anche un’importante doppietta nella vittoria salvezza contro il Plymouth. Vediamo cosa mostrerà sotto le Due Torri!

 

ANDREA MANTOVANI

22/6/84 Torino. 1,85 77kg. Difensore. Provenienza: Palermo. Presenza e gol 2012/13: 6 e nessuna rete. Presenze in Nazionale A: nessuna (16 presenza in U21). Costo e formula di ingaggio: prestito con diritto di riscatto a favore del Bologna.

mantovani palermo1_2Difensore centrale, utilizzato spesso anche come terzino, ha una buona visione di gioco e interessanti doti di inserimento sui calci piazzati. Scuola Torino, esordisce in A nel 2003 collezionando otto presenze. Dopo un anno da titolare in Serie B con la Triestina, torna ai granata con i quali conquista la promozione in Serie A giocando da titolare e segnando 1 rete. Nel 2005 passa al Chievo Verona, ceduto poi in compartecipazione alla Juventus, viene riscattato nel 2006 dai veneti, ma l’anno non è fortunato e finisce con la retrocessione in B. La sua stagione migliore in Serie A è sicuramente la 2009/10 dove segna tre reti e il Chievo di Pioli guadagna una salvezza più che tranquilla in largo anticipo. Passa poi al Palermo dove gli infortuni non gli permettono di avere continuità, nonostante l’inizio sia buono, dopo la lesione del crociato anteriore sinistro finisce ai margini della squadra e non viene nemmeno convocato per il ritiro estivo 2013/14. Vecchia conoscenza di Mister Pioli, capace di gestire la difesa a tre ma anche di giocare in fascia a quattro, probabilmente è quel tipo di jolly difensivo che serviva al Bologna. Resta da vedere come recupererà dal lungo infortunio della passata stagione, ma l’Isokinetic è famosa proprio per questo.

 

JONATHAN CRISTALDO

5/3/89. 1.,75 70kg. Attaccante. Provenienza: Metalist. Presenze e gol 2012/13: 33 con 13 reti. Presenze in Nazionale A: 1. Costo e formula di ingaggio: prestito con diritto di riscatto fissato a 5 milioni.

cristaldoSoprannominato “Churry”, Cristaldo è una prima punta dotata di una discreta velocità e all’occorrenza può giocare anche da esterno. Cresce calcisticamente nel settore giovanile del Velez Sarsfield ed esordisce in prima squadra nel 2007 a 18 anni. Nel 2009 vince il suo primo titolo nazionale giocando titolare e segnando 4 reti. Nel 2011 passa agli ucraini del Metalist. Qui inizia a segnare con una certa continuità: ben 18 reti complessive nella prima stagione, e soprattutto ottime prestazioni in Europa League ( 20 apparizioni e 10 reti). Meteora della Nazionale Argentina, viene convocato per la prima volta da Maradona nel 2010, ma senza essere utilizzato. Riappare un anno dopo ed esordisce contro la Polonia ma da allora non è più stato preso in considerazione. Sicuramente rappresenta una mossa di mercato interessante, un giocatore d’attacco con queste caratteristiche mancava al Bologna e, dando uno sguardo ai tabellini, sembra che Jonathan abbia un buon rapporto con il gol.

 FribergERIK FRIBERG

John Erik Gunnar (più semplicemente Erik) Friberg è nato a Lindome, in Svezia, il 10 febbraio 1986: è un centrocampista centrale che può giocare come mediano o all’occorrenza come regista, sa districarsi anche da mezz’ala con discrete capacità di inserimento. La sua stagione migliore è stata senza dubbio l’ultima, coronata con lo scudetto con il Malmoe e 6 reti su altrettanti tiri verso la porta avversaria nel corso del campionato, statistica che gli è valsa il curioso soprannome di “mister 100%”. Ha iniziato la carriera del Vastra Frolunda, poi si è trasferito all’Hacken dove ha incrociato, agli ultimi anni di carriera, l’ex rossoblù Teddy Lucic: nel 2011 ha fatto una scelta curiosa, migrando nella Major League americana con i Seattle Sounders, per poi tornare in patria al Malmoe. Al suo attivo ha anche un paio di presenze con la nazionale svedese: è stato scelto dal dg rossoblù Zanzi e dal responsabile degli osservatori Adriano Polenta e il giocatore, dal pedigree non eccelso, ha preferito Bologna al ritorno a Seattle.

 

IBSON BARRETO DA SILVA

IbsonProdotto del vivaio del Flamengo, dove è approdato all’età di soli 9 anni, il carioca Ibson Barreto da Silva, classe 1983, è un centrocampista decisamente duttile che ha avuto una più che onorevole carriera tra Brasile ed Europa, prima di approdare al Bologna a titolo gratuito dopo la rescissione consensuale di contratto con il Corinthians. Alla prima squadra del Flamengo è arrivato a 20 anni e nel 2005 ha stregato gli osservatori del Porto, sempre molto attenti sul campionato brasiliano: 46 partite di campionato e 4 presenze in Champions, due scudetti e il ritorno in prestito al Flamengo dove viene eletto miglior “meia” (mezzala) del Brasileirao. Nel 2009 torna in Europa allo Spartak Mosca, con cui ha esperienze anche in Champions League e in Europa League, prima di tornare in Brasile al Santos e, di nuovo, al Flamengo. Nel 2013 tenta l’avventura al Corinthians ma è il primo vero flop della sua carriera: non si inserisce ed entra prepotentemente nel mirino dei tifosi insieme all’ex rossonero Pato. Da qui la scelta di tornare in Europa con il Bologna, per confermarsi una buona mezz’ala d’attacco come ha (quasi) sempre fatto nella sua carriera.

DOVE SONO GLI EX DEL BOLOGNA 2012/13

 

MANOLO GABBIADINI: scaduto il prestito, è tornato a metà tra Juventus e Atalanta. Il 4 luglio la Juventus ha rilevato il 50% in mano ai nerazzurri per 5,5 milioni di euro, girandolo alla Sampdoria (in comproprietà) in cambio dell’intero cartellino di Simone Zaza e 3 milioni di euro. Ha firmato un contratto di 5 anni.

ALBERTO GILARDINO: terminato il prestito, è tornato al Genoa. Contratto fino al 2016.

TIBERIO GUARENTE: terminato il prestito, è tornato al Siviglia. Il suo contratto scade nel 2015.

MARCO MOTTA: tornato alla Juventus per fine prestito, è in rosa. Il suo contratto scade nel 2015.

NALDO: era in prestito, è tornato all’Udinese, che lo ha sotto contratto fino al 2018.

CRISTIAN PASQUATO: in comproprietà fra Juventus e Udinese, contratto fino al 2017, è in prestito al Padova, nelle cui giovanili si è formato.

FILIPPO LOMBARDI: in prestito al Bassano Virtus.

NICO PULZETTI: in prestito al Siena.

SAPHIR TAIDER: ceduto in compartecipazione all’Inter per 5.7 milioni.

MARTI’ RIVEROLA:  in prestito al Maiorca, serie B spagnola.

FEDERICO CASARINI: in prestito al Lanciano.

MATHIAS ABERO: in prestito all’ Avellino.

 

IL PRECAMPIONATO DEL BOLOGNA

 

PASSATO IL TURNO IN COPPA COL BRESCIA

Bologna-Brescia 1-0 

Bologna: Curci; Garics, Antonsson, Natali, Morleo; Krhin, Della Rocca; Kone (1′ s.t. Moscardelli), Diamanti (24′ s.t. Alibec), Lazaros (32′ s.t. Pazienza), Bianchi. All. Pioli
Riserve: Stojanovic; Agliardi; Taider, Acquafresca, Abero, Riverola, Radakovic, Crespo, Yaisien.

Brescia: Arcari; Lasik, Camigliano, Di Cesare, Kukoc; Benali, Budel (Cap.); Scaglia, Saba, Mitrovic, Oduamadi. All. Giampaolo
Riserve: Cragno; Minelli; Ntow, Finazzi, Mandorlini, Freddi, Bertoli, Lancini, Diouf, Boniotti, Valotti.

Arbitro: Paolo Tagliavento

Reti: 39′ Diamanti

Note: spettatori 5.000 circa. Ammoniti: 16′ s.t. Antonsson (Bo), 16′ s.t. Benali (Bre), 30′ s.t. Natali (Bo). Angoli: 1-4. Recupero: 2′ + 2′

 

NELLE AMICHEVOLI PIU’ IMPORTANTI

SONO ARRIVATE DUE SCONFITTE

 

18/07/2013 Andalo

Bologna-Molveno-Spormaggiore 8-0

Bologna pt: Curci; Garics, Radakovic, Natali, Morleo; Krhin (26′ Casarini), Della Rocca; Moscardelli, Riverola (26′ Yaisien), Alibec; Bianchi. All.: Pioli.
Molveno pt: Donini I., Franchi S. Frizzera, Bonetti C., Agostini, Franchi A. Franchi D., Rampanelli, Biada, Rigotti, Nerini. All. Ferrari

Bologna st: Stojanovic (24′ Agliardi); Crespo (30′ Palomeque), Sorensen, Ferrari (30′ Maini), Abero; Pulzetti (30′ Yaisien), Pazienza, Taider; Christodoulopoulos, Kone; Veratti. All.: Pioli.
Spormaggiore st: Chini, Beatrici, Tanel D., Formolo, Decarli P., Tanel L., Chiesa, Viola, Endrizzi, Decarli G., Stoker All. Sandri


Reti
22′ rig. Bianchi, 25′ Della Rocca; st. 15′ Christodoulopoulos, 23′ Taider, 25′ Abero, 32′ Pazienza, 35′ Veratti, 38′ Taider.

 

20/07/2013 Andalo

Bologna-Bolzano 11-0

Bologna pt: Curci; Crespo, Radakovic, Natali, Abero (30′ Palomeque); Taider, Krhin; Christodoulopoulos, Yaisien (30′ Casarini), Kone; Bianchi.

Bologna st: Stojanovic; Garics, Radakovic (30′ Maini), Ferrari, Morleo; Pazienza, Della Rocca; Moscardelli, Riverola, Alibec; Veratti (30′ Pulzetti). All.: Pioli.

Bolzano: Torcasio, Zeni, Maglione, Sapone, Salvadori, De Simone, Mercuri, Sorrentino, Russo, Loncini, Lanziner. All.: Jurcevic. A disp.: Rimessi, Simeoni, Corazza, Pulcini, Catalano, Mugolieri, Caligiuri, Scudier, Iacop, Florian, Cornea, Villotti.

ARBITRO: Mantelli di Brescia.

Reti20′, 24’ e 36’ Bianchi, 38′ Christodoulopoulos ; st 3′ Veratti, 11′ Riverola, 12′ Della Rocca, 17′ Morleo, 22′ e 31’ Riverola, 40′ Moscardelli.

 

24/07/2013 Andalo

Bologna Blu – Bologna Bianco 3-1

Bologna Blu: Curci (1′ st Agliardi); Crespo, Antonsson (1′ st Casarini), Ferrari, Abero; Della Rocca, Krhin; Kone, Riverola, Alibec; Bianchi.
Bologna Bianco: Stojanovic; Garics, Palomeque, Natali, Morleo; Pazienza, Taider; Moscardelli, Yaisien, Christodoulopoulos;  Veratti (1′ st Pulzetti). All.: Pioli

Arbitro: Pedretti

Reti20′ Bianchi, 30′ Della Rocca, 10′ st Alibec, 25′ Moscardelli .

 

27/07/2013 Andalo

Bologna-Kalloni 0-1

Bologna pt: Curci; Garics, Antonsson, Natali, Morleo; Della Rocca, Krhin; Kone, Taider, Christodoulopoulos; Bianchi.

Bologna st: Stojanovic (22′ Agliardi); Crespo, Krhin (35′ Palomeque), Ferrari, Abero; Pazienza, Casarini; Moscardelli, Riverola, Pulzetti; Veratti.  All. Pioli.

Kalloni: Siderakis, Chorianopoulos, Kripintris, Anastasiadis, Podany, Faria, Marcelo, Manousos, Leozinio, Garcia, Kazakis. All. Matzourakis.

ARBITRO: Provesi di Treviglio.

Reti: 30′ rig. Leozinio (K)

 

01/08/2013 Sestola

Bologna-Pontedera 6-2

Bologna: Curci (dal 46′ Stojanovic, dal 77′ Agliardi); Garics ( dal 46′ Crespo), Antonsson (dal 46′ Radakovic), Natali (dal 46′ Ferrari), Morleo (dal 46′ Abero, dal 77′ Pulzetti); Taider (dal 46′ Pazienza), Krhin (dal 46′ Della Rocca);  Kone (dal 46′ Riverola), Diamanti (dal 46′ Yaisien), Christodoulopoulos (dal 46′ Alibec, dal 77′ Casarini); Bianchi (dal 46′ Moscardelli). All. Pioli.
Pontedera: Lenzi;  Pezzi, Regoli, Gonnelli (dal 46′ Cianci), Vettori, Gasparro (dal 46′ Galli), Bartolomei, Caponi, Arrighini, D’Agostino, Lupetini (dal 46′ Di Noia). All. Indiani.
ARBITRO: Marchi di Bologna.
Reti16’ Kone, 19′ e 36′ Bianchi, 56’ Moscardelli rig., 73’ Riverola, 77’ Abero , 80’ e 85’ Arrighini.

 

03/08/2013 Sestola

Bologna-Bologna Primavera 3-0

Bologna: Stojanovic; Crespo, Ferrari, Radakovic (dal 50′ Maini), Abero; Pazienza, Della Rocca; Riverola (dal 50′ Casarini), Yaisien, Gimenez (dal 41′ Calabrese); Moscardelli. All. Pioli.
Bologna Primavera: Agliardi; Di Cecco (dal 41′ Minelli), Masina, Scalini, Maini (dal 41′ Camorani), Lorenzini (dal 41′ Dall’Osso); Vitellaro (dal 41′ Melli), Guerra (dal 41′ Galeotti), Calabrese (dal 41′ Bergamini); Malo (dal 41′ Testoni), Benatti (dal 41′ Pavarotti) All. Colucci.
ARBITRO: Andreini.
Reti21’ Moscardelli, 22’ Gimenez,54’  Crespo.

 

03/08/2013 Sestola

Bologna-Carpi 1-0

Bologna: Curci; Garics, Antonsson, Natali (dal 46′ Casarini), Morleo; Taider, Krhin; Kone, Diamanti (dal 73′ Riverola), Christodoulopoulos; Bianchi. All. Pioli.
Carpi: Nocchi (dal 46′ Kovacsik), Concas, Liviero (dal 57′ Sperotto), Bertoni (dall’85’ Kiakis), Romagnoli, Pesoli, Kirilov (dal 75′ Cortesi), Pasciuti (dal 46′ Perini), Cani (dal 63′ Ferretti), Memushaj (dal 46′ Gagliolo), Di Gaudio (dal 46′ L. Della Rocca). All. Vecchi.
Arbitro: Rizzoli.

Reti42’ Kone.

 

06/08/2013

Bologna-Liverpool U21 3-1

Liverpool U21: Ward; McLaughlin, Roddan, Sama, Jones, Rossiter (46′ Brannagan), Lussey (46′ Nacho), Teixeira, Peterson, Quesada, Trickett-Smith. All.: Inglethorpe.

Bologna: Curci (46′ Stojanovic); Garics (46′ Crespo), Radakovic (46′ Antonsson), Natali (69′ Ferrari), Morleo (69′ Abero); Taider (46′ Christodoulopoulos), Pazienza (46′ Krhin), Della Rocca (69′ Casarini); Diamanti (46′ Riverola, 69′ Yaisien), Moscardelli (69′ Gimenez); Bianchi (46′ Kone). All.: Pioli. A disp.: Agliardi.

Arbitro: Bankes.

Reti16′  e 29’ Diamanti, 34′ Peterson, 76Krhin.

 

10/08/2013

West Bromwich-Bologna 2-0

West Bromwich: Foster; Jones, Olsson (dal 60′ Dawson), McAuley (dal 60′ Lugano), Ridgewell; Morrison (dal 60′ Long), Yacob, Mulumbu, Dorrans; Rosenberg (dal 78′ Berahino), Anelka. All. Clarke.
Bologna: Curci (dal 46′ Stojanovic); Garics (dal 66′ Crespo), Antonsson, Natali (dal 79′ Radakovic), Morleo; Taider (dal 46′ Della Rocca), Krhin (dal 66′ Pazienza); Lazaros (dal 66′ Moscardelli, dall’83’ Alibec), Diamanti, Kone (dall’86’ Yaisien); Bianchi (dall’83’ Acquafresca). All. Pioli.
Arbitro: Taylor.
Reti: al 31′ Rosenberg, al 35′ Anelka.

 

22/08/2013

Bologna Solignano 8-0

Bologna pt: Stojanovic; Crespo, Radakovic, Natali, Cech; Perez, Della Rocca; Gimenez, Riverola (32′ Yaisien), Christodoulopoulos; Acquafresca.

Bologna st: Curci; Garics, Antonsson, Ferrari, Abero; Krhin, Pazienza; Moscardelli, Diamanti, Laxalt; Bianchi.  All. Pioli

Solignano: Aschieri, Lezoli, Bruschi, Martini, Lupi, Pesci, Leckaj, Ghelfi, Pavarani, Garcia, Bertucci. A disposizione: Camisa, Bozzetti, Bazzoni, Grenti, Valenti, Bassi, Bertorelli, Padovani, Iasoni, Cavazzini, Guareschi.  All. Setti

 Reti: 10′ Riverola, 20′ Riverola, 32′ Acquafresca; 1′ s.t. Laxalt, 2′ s.t. Moscardelli, 15′ s.t. Moscardelli, 17′ s.t. Laxalt, 40′ s.t. Bianchi.

 

PARTITE E GOL

G         V         N         P         F          S

9          7          0         2         36         6

 

CON AVVERSARI DI A E B

G         V         N         P         F          S

3           1         0          2         1         3

 

CLASSIFICA MARCATORI ASSOLUTA

7 reti             Bianchi

4 reti             Moscardelli, Riverola,

3 reti             Della Rocca

2 reti             Abero, Christodoulopoulos, Diamanti, Kone, Taider, Veratti

1 rete            Alibec, Crespo, Gimenez, Krhin, Morleo, Pazienza

 

CLASSIFICA MARCATORI

CON AVVERSARI DI A E B

1 rete                       Kone