Guaraldi: ” Pioli forever, ce la faremo tutti uniti ” ” Nessuna speculazione, io non sono un ladro ” Stipendi pagati in anticipo

Avanti tutta con mister Pioli. Albano Guaraldi, oggi in conferenza stampa, ha ribadito la totale e incondizionata fiducia nell’allenatore del Bologna, convinto che con Pioli si “raggiungerà la salvezza”. I rossoblù, ammette Guaraldi, non stanno andando come previsto in estate e “certe scelte non stanno pagando quanto avevamo pensato”. Lo stesso Pioli, rivela, “è un duro e non lo dà a vedere, ma ha delle preoccupazioni che deve risolvere”. Questo, però, “non è il momento di addossare le colpe a uno (Zanzi) o all’altro (Pioli)- prosegue il presidente- perché solo uniti possiamo farcela, e il Bologna deve farcela”. Guaraldi come Obama, “yes we can”, è pieno di fiducia nei confronti della squadra e ricorda che “c’è ancora molto tempo per aggiustare le cose”. E potrebbe essere utile anche il mercato di gennaio, durante il quale “se servirà verranno fatti altri investimenti”, seguendo sempre le indicazioni del mister, come “è stato fatto in estate, nei limiti delle possibilità economiche del Bologna”.

Albano Guaraldi

Il presidente continua il suo intervento iniziale, prima di rispondere alle domande dei giornalisti,  ricordando che “non è vero che in estate la società non ha speso”. Infatti, “è stato fatto uno sforzo per trattenere Diamanti ed è stato portato Gilardino, per il quale si tratterà con il Genoa fin da gennaio”. Le questioni economiche sono al centro delle discussioni, in questi giorni, e c’è chi parlava di ritardi nei pagamenti degli stipendi, ma Guaraldi rivela che “gli stipendi sono già stati pagati: una mensilità era stata pagata in anticipo e due sono state saldate ieri, qualche giorno prima del termine (che sarebbe stato il 16 novembre, ndr)”.  L’ambiente in sala stampa a Casteldebole si scalda un pochino quando il numero uno rossoblù risponde a chi lo aveva accusato per la vicenda legata al Centro tecnico: “Sono intervenuto in diretta radio, l’altro giorno, perché era stata messa in dubbio la mia onestà- spiega- potete darmi del cretino, potete dire che commetto errori, ma non che sono un ladro”. Guaraldi sostiene infatti che “non c’è nessuna speculazione sul progetto del Centro tecnico e non ci saranno nemmeno le villette o le case di cui aveva parlato qualche giornalista”. Il Centro tecnico “è un patrimonio del Bologna calcio, non mio, ed è presente un vincolo contrattuale a garanzia di ciò”. Poi si rivolge ai giornalisti e chiede “come mai in altre città le amministrazioni fanno di tutto per favorire questo tipo di progetti, mentre a Bologna si parla di speculazioni?”. E poi snocciola i dettagli: ” Il primo step sarà di 15/16 milioni. Tra un mese cominciamo con le piante: prima gli alberi poi i mattoni. Sarà finanziato dal Credito sportivo. Sarà un mutuo ventennale, inferiore ai costi che ora andiamo a spendere. Andiamo a risparmiare, tra gli attuali affitti vari dei campi (Casteldebole più i campi di Kennedy, Monteveglio, Savignano sul Panaro, San Giorgio di Piano, Riale, Corticella, per le giovanili), e spese per accompagnatori, autisti, eccetra, 800/900 euro, la cifra della rata del mutuo. Tutti i costi, ribadisco, saranno sostenuti dal Credito sportivo. Se non ci finanzierà il centro non si farà, ma ho buone ragioni per credere questo non accadrà “.

Stefano Pioli, a cui è stata rinnovata la totale fiducia

Il presidente sembra toccare un po’ tutti gli argomenti scottanti che si sono trattati negli ultimi giorni, accenna appena alle parole del suo socio di minoranza Massimo Zanetti ( ” Diponibile? Bastava restare…” ). Si limita ad assicurare che “i soldi per arrivare in fondo alla stagione ci sono”, perché lui è “abituato a non fare il passo più lungo della gamba”. Qualche problema c’è, ammette, ma “si risolveranno”. Anche con l’aiuto dei tifosi “che fin qua non hanno fatto mancare il loro supporto”. Ai tifosi, però, Guaraldi riserva un appunto: “Qui non si può pensare di cambiare un presidente a stagione- commenta- non è così che si risolvono i problemi”.  Concludendo, il succo della conferenza sembra proprio questo: restiamo uniti. Perché, il presidente capisce “la rabbia dei tifosi, ma non è insultandoci che si fanno i punti”.  Ma basterà per raggiungere la salvezza?

Giovanni Baiano

1 Comment

  1. sindaco 11 ha detto:

    se commento vi chiudono il sito.
    quindi è meglio che stia zitto.

    dico solo che:
    un terreno agricolo che viene venduto al prezzo di uno edificabile…si chiama speculazione. senza se e senza ma.

    e aggiungo sull’onestà (solo questa cosa perchè ripeto.sennò vi chiudono):

    23 Marzo: Guaraldi “25 milioni? Se arriva un’offerta di quel genere, facciamo pure lo sconto!”
    12 Maggio: Guaraldi “Sono mesi che diciamo che il Bologna non è in vendita”

    “Ramirez o parte entro il 20 agosto o resta qui.”

    SINCERITAAAAAA’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.