Giovanni Baiano
A gennaio scambio Acquafresca-Sansone?
Le priorità siano altre

judo
300 bambini al 20° campionato Csi di Judo
3 dicembre 2012
Giulio Romagnoli
Simona Vedovati, già Virtus,
al marketing Biancoblù. Cournooh
convocato per l’All Star Game
3 dicembre 2012
Robert Acquafresca

Continua la ricerca, da parte della dirigenza del Bologna, di un attaccante da affiancare a Gilardino e Gabbiadini già da gennaio. Dopo i nomi di Vargas e Ragatzu, l’ultima voce di mercato riguarderebbe uno scambio tra i rossoblù e il Torino. Protagonisti Robert Acquafresca e Gianluca Sansone, attaccante mancino dei granata, in grado di giocare anche come esterno offensivo, che potrebbe rappresentare quella seconda punta da far girare intorno a Gilardino. Lo scambio potrebbe in effetti essere plausibile, considerato che al Toro manca, ad oggi, una punta in grado di finalizzare le azioni offensive (Bianchi non sta dando le garanzie sperate), e che Acquafresca è da tempo sceso nelle gerarchie di Pioli, ora sicuramente dietro anche a Gabbiadini. I termini del passaggio di Acquafresca al Toro e Sansone al Bologna non sono ancora stati definiti, ma una cosa è certa: Sansone, più di Acquafresca, potrebbe risultare utile ai rossoblù, essendo in grado di saltare l’uomo con più facilità, e dotato di buona tecnica e movimenti propri di una seconda punta che lavora tanto per la squadra. L’attaccante granata, in compartecipazione con il Sassuolo, vede anche la porta con una certa frequenza: in Serie B l’anno scorso ha totalizzato 20 goal in 40 partite, concludendo terzo nella classifica marcatori. Valutato intorno ai 3,5 milioni di euro, anche il valore di mercato è simile a quello di Acquafresca.

Gianluca Sansone

In attesa di sviluppi, ci concediamo qualche considerazione sul futuro prossimo del mercato rossoblù: posto che ci siano le condizioni per portare a termine lo scambio con i granata, l’operazione potrebbe anche risultare utile alla causa del Bologna. Fermo restando, però,  che probabilmente l’attacco non è il reparto più in emergenza. Ci spieghiamo: con Diamanti e Gilardino sempre titolari e Gabbiadini che sta finalmente trovando continuità nell’undici di partenza e anche un certo rendimento (domenica è stato il migliore in campo), ci pare più urgente lavorare su altri ruoli, ancora scoperti. Un esempio? Ovviamente il portiere e almeno un terzino sinistro (Morleo da solo fino a fine anno non può bastare). Probabilmente con le poche risorse a disposizione non si potrà intervenire a destra, anche se ce ne sarebbe estremo bisogno, ma Garics, Motta e Pulzetti crediamo se la giocheranno fino alla fine della stagione. Ma il vero nodo da risolvere sarà quello legato alla cabina di regia: da troppo tempo a questo Bologna manca un regista. L’anno scorso sopperivano a questa mancanza la presenza del doppio incontrista (Perez-Mudingay) e del doppio trequartista/regista offensivo (Diamanti-Ramirez). Quest’anno però, troppe volte il Bologna ci è sembrato povero di idee a centrocampo, oltre che lento e prevedibile. Inoltre, spesso i mediani rossoblù commettono errori banali in fase di  costruzione di gioco. Ora, sappiamo (come già detto) che le risorse sono quelle che sono, ma le voci di un possibile ritorno di Della Rocca (già in compartecipazione tra Bologna e Palermo, ora in prestito alla Fiorentina) ci avevano lasciati soddisfatti da questo punto di vista: certo, il prodotto delle giovanili rossoblù non gioca da tempo, ma le sue qualità ce le ricordiamo bene e pensiamo possano essere utili alla causa.

Francesco Della Rocca quando giocava in rossoblù

Inoltre la trattativa potrebbe non essere così onerosa. La dirigenza si concentri dunque su questi aspetti, e poi, se rimarrà spazio, tempo e qualche soldo in cassa, si potrà pensare a rinforzare anche l’attacco, che comunque (parliamoci chiaro) è già da salvezza tranquilla, se solo venisse messo nelle condizioni di rendere al meglio.

 

 

Giovanni Baiano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.