Garics: “Abbiamo esaurito le possibilità di sbagliare,
col Palermo serve la svolta”

Errori: commessi e pagati a caro prezzo, ogni volta. Ma adesso il tempo dei bonus è finito. Giury Garics mostra convinzione a un paio di giorni dalla sfida con il Palermo, che per il Bologna è semplicemente da vincere a tutti i costi.

“Conviviamo da sempre con la pressione – ha detto oggi l’esterno destro – non è arrivata adesso perché stiamo attraversando  un momento delicato. Sappiamo che in questo sport, e in questo Paese, è vietato sbagliare ed è vietato perdere: abbiamo esaurito le possibilità di sbagliare. Sappiamo di avere delle qualità, e in campo lo abbiamo dimostrato: adesso servono i risultati e domenica dovrà essere la partita della svolta. La scossa dobbiamo darla prima di tutto a noi stessi, che siamo i primi a soffrire e a sapere che così non si può andare avanti. La classifica non rispecchia quello che siamo veramente. L’importante è che la convinzione nei nostri mezzi di cui sto parlando ce l’abbiamo tutti, dall’allenatore alla società: quello che c’è intorno non ci interessa. Quando le cose vanno bene, come succedeva l’anno scorso, è merito di tutti, quando vanno male è colpa di tutti: ognuno di noi crede in quello che fa e crede che ne usciremo. Domenica possiamo e dobbiamo dare la scossa, altrimenti diventerebbe davvero pericoloso: e non ci vogliamo neppure pensare. Quando nei ruoli chiave mancano giocatori d’esperienza, poi in campo ne risenti. Ma questo non dev’essere una scusa, perché la squadra è stata costruita sapendo le difficoltà che avremmo potuto incontrare nel corso della stagione. In questa società lavorano persone competenti, che sanno di calcio e non sono gli ultimi arrivati. Abbiamo tutti la fiducia nei nostri mezzi, ma il tempo degli errori è esaurito e domenica bisogna vincere, non importa come. Bisogna evitare quei mezzi errori per cui veniamo sempre puniti e buttarla dentro. Diamanti ci ha chiesto più grinta e ieri ne abbiamo parlato con lui; vogliamo tutti fare meglio”.

Ed è un Garics ormai titolare fisso della fascia destra, mentre domenica prossima contro il Palermo sulla sinistra ci sarà il ritorno di Morleo, con Perez e Taider in mezzo. Il modulo più probabile è il 3-4-1-2 con Diamanti alle spalle di Gilardino e Gabbiadini, a meno che Pioli non decida, alla fine, di optare (come domenica scorsa) per un attaccante in meno e un centrocampista in più.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.