Emilio Baldi
Biaggi prepara il 2013 ancora in Aprilia
ed elogia Ducati, ” la più temibile in SBK “

Rugby femminile, Anna Barbanti convocata in Nazionale
18 ottobre 2012
Gabbiadini, l’agente Pagliari
“Niente ritorno a Bergamo,
resta fino a fine stagione”
18 ottobre 2012

Nei test di Aragon il campione del mondo Superbike Max Biaggi ha smesso di girare alla pausa pranzo, in anticipo sugli altri, mettendo insieme il tempo di 1’57”7. Domenica é atteso alla Domenica Sportiva mentre nel week-end successivo il romano potrebbe volare in Australia. L’idea è ricambiare a Jorge Lorenzo il supporto fornito dal pilota Yamaha alla vittoria del Mondiale a Magny Cours.

” La Ducati è l’avversario più temibile. Hanno vinto sette gare con la vecchia, adesso arrivano con un progetto completamente nuovo che sicuramente è un passo avanti. Non ho capito perchè abbiano tolto i sei chili di zavorra. Già erano competitivi prima, senza limitazione partiranno con mezzo Mondiale in tasca. I test? Non avevamo tante cose da provare, la RSV4 era più o meno quella che abbiamo utilizzato in Francia. Mi hanno portato una nuova forcella, con gli steli maggiorati, ma l’ho scartata dopo una sola uscita. Il forcellone invece potrebbe darci dei vantaggi. Lo riproverò a fine novembre a Jerez. Mandare in pensione le ruote da 16”5 significa dover rivedere completamente le strategie elettroniche che abbiamo utilizzato fino a questo punto. Diametro e profilo della gomma sono differenti, quindi dovremo cambiare completamente la taratura dei controlli elettronici. E’ un lavoro lungo, che dovrà essere fatto dagli elettronici in reparto corse. Il mio futuro? Ci sono ancora delle cose da sistemare, non parlo di ingaggio, ma di altri dettagli. Guidando con il coltello tra i denti e migliorando qua e là ce la possiamo giocare anche l’anno prossimo”.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.