L’amaro della sconfitta nel derby con la Fiorentina trova il suo dolce nelle convocazioni del commissario tecnico Cesare Prandelli. Doppia convocazione in casa rossoblù, con Alessandro Diamanti e Alberto Gilardino che fanno parte dei 27 convocati per il doppio impegno che vale la qualificazione ai Mondiali 2014 contro Armenia (a Yerevan venerdì 12 ottobre) e Danimarca (a Milano martedì 16 ottobre). La convocazione arriva non nella giornata più felice a livello di prestazione per Diamanti e Gilardino e per il Bologna, sconfitto per 1-0 nel derby dell’Appennino, ma dopo giorni in cui fantasista e attaccante rossoblù più volte avevano ribadito quanto avrebbero apprezzato giocare insieme in Nazionale, oltre che nel Bologna. Per loro c’è un’altra convocazione comune, il 17 novembre 2010 nell’amichevole contro la Romania a Klagenfurt. All’epoca Diamanti era sceso in campo nel primo tempo, senza dire a Prandelli che aveva la febbre e a inizio ripresa era poi stato sostituito da Pirlo. Gilardino era entrato nel secondo tempo al posto di Rossi. Per ‘Gila’ è un ritorno in azzurro dopo poco più di un  anno: l’ultima convocazione risale al settembre 2011. All’epoca la punta di Biella giocava nella Fiorentina ed era stato convocato per le gare con Far Oer e Slovenia che valevano che qualificazioni a Euro 2012.

Il Bologna non festeggia una doppia convocazione in rossoblù da otto anni. Era il 31 marzo 2004 quando l’allora ct Giovanni Trapattoni aveva convocato Carlo Nervo e Cesare Natali per l’amichevole di Braga tra Portogallo e Italia vinta dagli azzurri per 2-1. Nervo aveva giocato titolare ed era rimasto in campo 88 minuti, Natali era invece rimasto in panchina. La doppia convocazione rossoblù in gare ufficiali risale invece al 10 settembre 1997. La gara era Georgia-Italia (finita 0-0) valevole per le qualificazioni ai Mondiali. L’allora ct Cesare Maldini aveva schierato Roberto Baggio dal 73′ mentre Stefano Torrisi, alla prima convocazione, era poi rimasto in tribuna. 

Diamanti: “Ho appreso da poco – fa sapere Diamanti – la notizia di questa doppia convocazione. In questo momento prevale la rabbia per la partita persa, però da domani ci godremo questa doppia chiamata. Credo sia una bella soddisfazione per la città di Bologna, per i tifosi e per la società”.

Gilardino: “Torno in Nazionale dopo più di un anno – dice Gila – e sono molto contento, anche se in questo momento provo ancora delusione per la partita di oggi. Mi fa piacere ritrovare la maglia dell’Italia insieme ad un amico e grande giocatore come Alino, ma ora ci tengo a ringraziare tutti i miei compagni di squadra, Pioli, il suo staff e la società che mi hanno consentito di fare bene in questo inizio di campionato”.

Ecco l’elenco dei convocati, il raduno è fissato per domani a Coverciano alle 12.30.

Portieri: Buffon (Juventus), De Sanctis (Napoli), Sirigu (Paris St. Germain), Viviano (Fiorentina);

Difensori: Abate (Milan), Balzaretti (Roma), Barzagli (Juventus), Bonucci (Juventus), Chiellini (Juventus), Criscito (Zenit St. Pietroburgo), Maggio (Napoli), Ogbonna (Torino), Ranocchia (Inter);

Centrocampisti: Candreva (Lazio), De Rossi (Roma), Diamanti (Bologna), Giaccherini (Juventus), Marchisio (Juventus), Montolivo (Milan), Pirlo (Juventus), Verratti (Paris St. Germain);

Attaccanti: Balotelli (Manchester City), Destro (Roma), El Shaarawy (Milan), Gilardino (Bologna), Giovinco (Juventus), Osvaldo (Roma).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.