Corea, Hall, McLaughlin al Festival jazz

natali
Bologna, lesione del crociato per Cesare Natali: lungo stop
9 ottobre 2012
gila
Genoa-Siena, multa al club
e squalifica a Sculli,
tutto ok per Gila
9 ottobre 2012
appuntamenti musica

Orfani di Max Mutti, ma ben attenti alla sua lezione, anche quest’anno gli organizzatori del Bologna Jazz Festival hanno allestito un cartellone da sfregarsi le mani.

Mutti, che ha fortemente voluto la rinascita di un festival leggendario 6 anni fa e che qualche mese ci ha improvvisamente lasciati, ha lasciato in eredità al figlio Federico, al direttore artistico Francesco Bettini e al loro staff la passione e la voglia necessarie e portare avanti, nonostante le inevitabili (di questo periodo) difficoltà economiche un grande progetto. Che alla sua memoria quest’anno è dedicato.

I nomi: Chick Corea, al Teatro Europauditorium il 16 novembre, Jim Hall, il 20 novembre al Teatro Duse, e John McLaughlin il 25 novembre nuovamente al Teatro Europauditorium – biglietti già in vendita, 100 euro per l’abbonamento alle tre serate. Sconti e omaggi per i clienti Hera (visitate il sito) – sono i nobi di punta di un grande cartellone.

Con Chick Corea, grande protagonista del jazz fusion negli anni ’70, saranno sul palco anche Christian McBride al contrabbasso e Brian Blade alla batteria. Jim Hall, invece, a 82 anni è un’autentica leggenda del jazz. E da autentica leggenda, nel pomeriggio prima del concerto si metterà a disposizione dei fans per un incontro fuori dagli schemi. Il festival si chiude con uno dei tanti artisti che hanno lavorato sia con Chick Corea che con Jim Hall: John McLaughlin e la sua band, The 4th Dimension. Il musicista inglese è oggi considerato tra i migliori chitarristi al mondo.

A corollario, il concerto di Brad Mehldau al Teatro Comunale di Ferrara il 15 novembre, e tantissimi concerti nel club di Bologna e Ferrara nei giorni della rassegna.

Insomma, un programma degno del festival che qualche decina d’anni fa ha fatto di Bologna la capitale europea del jazz, meta di musicisti come Louis Armstrong, Duke Ellington, Charles Mingus, Miles Davis e tanti altri. www.festivaljazzbologna.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.