Christian Poli ” Amour ” in una sala d’essai poltrone scomode e pubblico agé

In balìa di un insperato pomeriggio libero, decido di spianare la giacca da intellettuale e infilarmi in un cinema d’essai. Per chi non lo sapesse, i cinema d’essai sono quelli in cui si vede male, l’età media è alta, le poltrone ti fanno il culo quadro, ma la tua giacchetta ci fa la sua porca figura. Il film in programma è Amour, di Michael Haneke, che è quello che tutte le volte che va a Cannes gli tirano le Palme d’oro nei denti. A me, per inciso, piace un sacco, sin dai tempi di Guerre Stellari. Guardo la sala intorno a me e mi compiaccio della scelta: il più giovane ha 70 anni e io mi sento giovanissimo. Buio. Nel film succede che due anziani vivono a Parigi e si amano tantissimo, così tanto che quando ascoltano la musica classica che piace a lei, lui evita di guardare la Champion’s e smadonna in silenzio. Al minuto 7 lei si ammala di rimbecillimento senile. Al minuto 7, 01 il pubblico in sala si tocca gli zebedei. La storia si fa straziante: l’incedere lento della malattia, il dolore, la difficoltà di rapportarsi al mondo, le tenerezze. Il regista con pudore glissa sul protagonista, stravaccato in poltrona a spararsi il Paris Saint Germain. Io, con grande spirito cinefilo, combatto la mia personale battaglia contro il sonno e ho una rivelazione: ecco perché nei cinema d’essai le poltrone son così scomode! Poi il film finisce, io esco, mi aggiusto la giacca da intellettuale e penso che forse Guerre Stellari era meglio.
P.S. Smentisco tutto: il film è bello e Guerre Stellari non è di Haneke, è di Coppola…

1 Comment

  1. giancarlo scrive:

    Il sito non è male, non mi dispiace, ma l ‘articolo sul film Amour è sgradevole, quel volere essere spiritosi a tutti i costi senza riuscirci, peraltro Guerre Stellari non è di Haneke ma neppure di Coppola , bensi di Lucas.
    Distinti saluti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.