Domenica 28 ottobre all’ippodromo Arcoveggio di Bologna una novità assoluta per l’Emilia-Romagna. Sono infatti in programma corse minitrotter- pony trotto, riservate ad allievi futuri driver tesserati a.s.i. da 8 a 27 anni. Dopo il successo del tour estivo “corse pony trotto italia”, ulteriore novità,  nelle corse dei ragazzi verranno inseriti prossimi allievi che parteciperanno al corso allievi driver professionisti bandito dall’A.S.S.I.ex Unire, primo gran premio corse pony trotto italia del tour invernale 2012/2013.

Con la collaborazione dell’ippodromo, l’organizzazione è di a.s.i., assi, f.i.s.e., corse pony trotto italia incollaborazione con l’a.s.d. “un cavallo per amico” scuola pony trotto succivo (ce) e l’a.s.d. minitrotter.

Oggi la scuola pony trotto italia conta circa 200 iscritti ragazzi che vanno dai 8 ai 27 anni,che formano tre categorie di corse pony trotto, i pony i super pony e minitrotter. I corsi iniziano con un primo approccio al cavallo per poi passare alla conoscenza di regolamenti ed infine le tecniche di un vero driver. i corsi iniziano con i pony piccoli poi si passa ai super pony ed infine il percorso si conclude con i minitrotter, che sono dei veri cavalli da corsa in miniatura , infatti morfologicamente sono dei cavalli a tutti gli effetti dimostrando anche delle prestazioni da veri cavalli trottatori con dei tempi impressionanti tipo 1,21 al km.

Dopo che l’allievo finisce il percorso educativo e tecnico, raggiunta l’età giusta viene presentato alla federazione con un curriculum completo  per poter accedere al corso allievi bandito da l’assi ex unire. durante il corso di formazione con la scuola pony trotto l’allievo futuro driver partecipa anche a dei corsi di formazione di teoria dove si completa con lezioni da parte di persone esperte e qualificate veri driver professionisti, veterinari, giudici di gare, in modo che quando partecipa al corso professionisti già presenta un’ottima preparazione di base. ma lo scopo importante dell’itera organizzazione corse pony trotto italia è di diffondere nei ragazzi la legalità di tutti gli sporti equestri rispettando i regolamenti. infatti ultimamente ci stiamo battendo principalmente sul nostro territorio per distruggere le corse clandestine di cavalli sia per strade che per centri privati non riconosciuti, realtà molto diffusa nel sud italia. e grazie all’aiuto di diverse federazioni e l’appoggio di tanti ippodromi in italiaoffriamo a tanti ragazzi che prima seguivano un insegnamento sbagliato, oggi si ritrovano a partecipare a corse federali in centri riconosciuti e ippodromi nazionali mettendo in mostra le doti e la passione che servono per diventare dei veri driver professionisti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.