Fabio Campisi
” Venuto al mondo “, la guerra, le emozioni,
in una storia verosimile

Paolo Alberti
Paolo Alberti Secondo la curva Andrea Costa, compatta, la misura é colma
15 novembre 2012
BiancobluBologna0722
Biancoblù ancora su Sportube
per la gara contro la Tezenis
15 novembre 2012
Venuto al m.

Venuto al mondo, non è un film qualunque, è il film capolavoro con cui il regista Sergio Castellitto mette in scena l’omonimo romanzo scritto dalla moglie Margaret Mazzantini.

La protagonista è l’affascinate attrice spagnola Penelope Cruz che taglia il traguardo delle 50 interpretazioni con questa pellicola presentata in anteprima al Toronto Film Festival 2012. Ma attorno al personaggio di Gemma (interpretato appunto dalla Cruz) ruotano altre interpretazioni di forte impatto come il marito Diego (Emile Hirsch), il poeta bosniaco Gojko (Adnan Haskovic), l’intrigante cantante-musicista” Aska (Saadet Aksoy) e, nel suo piccolo ma intenso ruolo, il figlio Pietro, interpretato da Pietro Castellitto, figlio della coppia Castellitto-Mazzantini.

Nel film nato “tra le mura di casa Castellitto”, si racconta una storia cruda e ambientata nella Sarajevo degli anni ottanta e novanta.

Gemma decide di tornare sui suoi passi in quella Sarajevo pesantemente mutata dalla Guerra, che l’aveva vista arrivare per approfondire la sua tesi di Laurea. E ci ritorna insieme al figlio adolescente dato alla luce proprio in quel fazzoletto di terra insanguinato.

A Sarajevo Gemma si era innamorata di un fotografo squattrinato e controverso (Diego), ma deciso a conquistare quella ragazza disincantata venuta dalla vicina Italia. I due si sposano e cercano un figlio, combattono per averlo, ma Gemma si scopre sterile e con il trascorrere del tempo affonda nella depressione fino al punto di spingere il marito tra le braccia della giovane Aska, pronta a cedere il suo utero per una manciata di denari.

Una storia verosimile calata nel contesto storico di quella guerra intestina scoppiata per l’indipendenza di una parte della Bosnia, e da dove emerge uno spaccato di vita sofferto di  una donna che incontra l’uomo della sua vita e a cui vuole regalare a tutti i costi la paternità.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.